Supertigre G90 test e prestazioni al banco di un motore che ha fatto storia

Il Supertigre G90 tra i più usati nell’aeromodellismo dinamico

Supertigre G90 test e prestazioni al banco di un motore che ha fatto storiaIl Supertigre G90 è stato e lo è ancora il motore di punta dell’omonima casa produttrice di motori per aeromodelli. Unendo un ottimo rapporto prezzo qualità con parti di ricambio facilmente reperibili.

La manutenzione è alla portata di tutti,  realizzabile con attrezzi convenzionali nella propria officina.

Il Supertigre G90 deve a molte di queste caratteristiche il suo successo. Senza alcun dubbio questo “nitro engine” ha negli ultimi tempi dominato la scena dell’aeromodellismo per modelli da riproduzione, trainer e vintage. Motorizzando anche modelli di medie dimensioni, intendiamo fino a 6/7 kg.

Alesaggio e la corsa sono maggiori rispettivamente il 15% e del 13% al confronto del Supertigre .61, con un peso complessivo di poco superiore. L’altezza del cilindro è di soli 4 mm più alto, rispetto al G61 mantenendone però identiche le dimensioni del carter.

In motore ha la fascia elastica (ring) e riesce ad esprimere una forte coppia (sempre per il 2 tempi) a bassi regimi. In effetti è in grado di spingere una vasta gamma di eliche dalla 11×9 alla 16×5 a seconda delle esigenze più disparate. Il motore offre la migliore coppia dai 7000 agli 10000 giri, raggiungendo anche i 14000 rpm (nonostante non sia nello specifico un motore fatto per girare ad alti regimi)

Le migliori eliche per Supertigre G90

Come abbiamo accennato il Supertigre G90 (15cc) riesce a gestire agevolmente una vasta gamma di eliche, dalla 11×9 alla 16×5 per un utilizzo su diverse tipologie di modello. E’ chiaro che essendo un motore altamente versatile non possiamo pretendere che sia il Top della categoria.

Ragionevolmente è un motore di buona qualità che si adatta a molti utilizzi. La 13×6 è l’elica standard raccomandata dal produttore anche se. All’atto pratico, risulta essere un tantino scarica per la potenza espressa dal motore, esasperandone così il numero di giri.

Indicativamente ho utilizzato questo motore sui miei modelli con un ottimo risultato (con miscele non nitrate) la 13×9 APC su modelli a velocità media, trainer ala bassa o Cessna ecc. Con il Biplano Ugly Stick Bipe tutto rattoppato di quasi 4,5 kg una Master Aiscrew 13×8 ed infine la 14×7 Master Airscrew sul Fun Fly Diablotin.

Molti hanno utilizzato lo stesso motore sul Fun Fly con un’elica addirittura 15×5 APC. Va indicato però che lo stesso motore deve essere settato in maniera diversa a seconda del lavoro che svolge, soprattutto per quanto riguarda lo scarico e la miscela.

Miscele ed oli per il Supertigre G90

Sulle miscele la vulgata generale è davvero molto variegata. Si parte dalla miscela FAI senza nitro 80% alcool con 20% di Olio tutto Ricino. Per giungere a miscele povere dove la percentuale di olio sintetico arriva ad essere ridotta al 12%.

Anche qui personalmente non scendo mai sotto il 15% di olio (o mix di oli) essendo la stessa casa produttrice ad indicarne la percentuale standard. Inoltre essendo un motore molto compresso e che esprime la coppia a medio regime non necessita particolarmente di nitrometano. Se non per percentuali molto piccole 3-5% giuste solo a migliorarne la carburazione in condizioni climatiche particolari.

Prova del Supertigre G90 sul Bipe Ugly Stick

 

vedi anche:

Comments

  1. Articolo preciso ed interessante come al solito , ma per i non più giovani ti consiglio di aumentare la text size .

  2. Molto meglio .
    Sai .. esistono blog pieni di ottime informazioni , ma talvolta hanno font talmente piccoli ed indecenti che ti passa la voglia di leggerli.

  3. Una amico aeromodellista mi ha chiesto la trazione statica del Super Tigre G90. Indicativamente posso dire sia in base alle mie esperienze personali che sui video dimostrativi di altri modellisti che riesce a portare su agevolmente un modello di 4 – 5 kg a secco e di 1,7 – 1,8 m. di apertura alare … il che dimostra essere molto potente per la sua categoria. L’elica della prova una Masterairscrew serie k 16×6 e che raggiungerebbe i 9.300giri/min, mi sembra un pò grande per il motore però è anche vero che in volo i giri aumentano e dipende anche dal “manico” del modellista. La miscela usata al 14% di olio senza nitrometano con scarico Slimline muffler. Ho utilizzato anche io la miscela al 14% e poi al 12% con il risultato però in estate ed aria molto secca il motore ha grippato ed oltre alla fascia elastica go dovuto cambiare anche i cuscinetti ….. in merito all’olio ritengo sia giusto seguire le istruzioni della casa mantenendosi al 15%.

    link del video (www.youtube.com/watch?v=cLKdeKwp5p0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.